Uffici Lowara a Montecchio Maggiore, Vicenza (Italia)

Il blocco uffici della Ditta Lowara, progettato da Renzo Piano, ha riqualificato i datati capannoni destinati alla produzione con grande qualità architettonica e uso essenziale dei materiali. L’edificio, a sezione costante, è costituito da un originale “open space” largo 17.5 e lungo 120 metri. E’ coperto da una leggera struttura parabolica in acciaio, dotata di spruzzo d’acqua automatico per evitarne il surriscaldamento durante la stagione calda. Questo contenitore, altamente tecnologico, si colloca come quinta scenica tra il vecchio stabilimento e la strada; l’altezza rilevante delle preesistenze ha indotto a scegliere una configurazione concava della copertura, la cui geometria riesce a sovrastare visivamente il filo superiore del fabbricato retrostante.

In questo progetto la struttura è volutamente enfatizzata e sfruttata al massimo delle sue potenzialità: la copertura in lamiera ondulata semplicemente dipinta diventa finitura dello spazio interno, i cavalletti anteriori di sostegno formano anche l’elemento portante del serramento, le fondazioni rialzate e le cerniere di aggancio sono motivo decorativo del pavimento. La realizzazione degli uffici Lowara è stata un’occasione per dimostrare che, anche con l’utilizzo di materiali poveri, quasi scarni, il risultato architettonico può essere di qualità e in questo caso sicuramente d’effetto.

Committente

Lowara S.p.A

Data

1984 – 1986

Importo

€ 1.550.000

Progetto

RPBW – Renzo Piano con Shunji Ishida e Ottavio Di Blasi; Studio Sire.