Ponte della pace, Tbilisi (Georgia)

Il Ponte della Pace a Tbilisi disegnato dall’architetto Michele De Lucchi nel gennaio 2009 fu fortemente voluto dal giovane presidente della Georgia Mikhail Saakashviliche lo inaugurò il 6 maggio 2010. Creato come attraversamento pedonale sul fiume Mtkvari, proprio dove in passato sostavano i cammelli lungo l’antica via della seta, collega l’antico quartiere di Berikoni con Rikhe, grande area verde cittadina ad un passo dal palazzo presidenziale. La passerella, lunga 160 metri e larga 4,80 nella parte centrale, è un’esile struttura a cassone metallico sospesa ad una copertura in struttura reticolare di tubi in acciaio e lastre di vetro che assume la sinuosa forma di una foglia; elemento d’incontro tra architettura e ingegneria. La copertura è un’unica leggera membrana, quasi un guscio dalle forme naturali, saldamente ancorato a terra sulle due sponde del fiume da quattro robusti sostegni a forcella. Il disegno della tessitura scaturisce da pochi e semplici concetti geometrici:

la curva dell’estradosso è formata da tre circonferenze tangenti, su questa curva scorre il vertice di una parabola con concavità verso il basso che definisce le arcate primarie della copertura. Un’altra curva, con 5 circonferenze tangenti, taglia i rami inferiori delle parabole e conferisce la forma voluta. La zona ad alto rischio sismico, le sollecitazioni dinamiche dovute al transito delle persone e le raffiche del vento hanno imposto studi specifici attraverso attente e sofisticate tecniche di analisi al fine di determinare i coefficienti di sicurezza necessari a garantire sicurezza verso tali eventi. Uno studio attento ai minimi dettagli, una geometria codificata, l’uso di tubi di due soli diametri e le connessioni dei nodi saldate in opera hanno fatto procedere i lavori velocemente realizzando il ponte in soli 269 giorni, senza incidenti, contestazioni o variazioni di prezzo.

Committente

Tbilisi City Hall – Old City Rehabilitation and Development Fund (OCRD)

Data

2009/10

Importo

€ 11.500.000

Progettista

aMDL – Michele de Lucchi