Centro Servizi “Vulcano Buono”, Nola, Napoli (Italia)

Il “Centro Ingrosso e Sviluppo Campania” (CIS) di Nola rappresenta uno dei poli distributivi di merci più importanti d’Europa; è un modello di raggruppamento di imprese del terziario e terziario avanzato che unisce oltre 1.000 aziende e 8.000 addetti, conta 40.000 occupati nell’indotto e registra 30.000 ingressi al giorno. Nella stessa area è ubicato l’Interporto Campano con una stazione ferroviaria interna collegata alla rete nazionale. Nell’area limitrofa all’interporto Renzo Piano ha progettato il centro servizi “Vulcano Buono”, inaugurato il 7 dicembre 2007. Il “Vulcano buono” è un centro polifunzionale che si sviluppa su un lotto di circa 50 ettari di cui 150.000 mq di superficie coperta per dall’edificio ed i rimanenti a parcheggio e verde. Si tratta del più grande Centro Commerciale e Servizi d’Italia con un ipermercato di 13.500 mq, la galleria commerciale con 155 negozi e numerosi punti di ristoro, albergo con 147 camere e centro benessere, un cinema multisala per spettatori, il parcheggio per 8.000 auto. Come già dice il nome, il Centro ha la forma di un vulcano, nel cui cratere si apre una piazza circolare a cielo aperto di 22 000 mq, stessa superficie di Piazza Plebiscito a Napoli.

Tutto attorno alla “piazza” due piani di galleria commerciale svolgono la loro attività sotto ad una copertura inclinata ricoperta di terreno e vegetazione tipica del luogo, perfetta integrazione con il territorio e con il paesaggio circostante. Le ampie superfici vetrate nel perimetro della piazza assicurano un’ottima illuminazione naturale agli spazi commerciali e soprattutto alle zone di sosta dei visitatori. Il ricoprimento in terreno rinverdito offre, con i sottostrati appositamente studiati, un’elevata coibentazione termica con notevole risparmio delle risorse energetiche per il riscaldamento invernale ed il raffrescamento estivo. L’altezza del bordo del cratere varia tra 25 e 41 metri di altezza ed il diametro della piazza è di 165 metri. In questo bellissimo progetto ci sono due elementi fondamentali: “l’appartenenza al luogo del volume costruito, quando lo si vede da lontano e l’appartenenza della piazza interna all’urbanità, esperienza conviviale e collettiva tipica delle abitudini italiane ed in particolare partenopee”.

Committente

Interporto Campano

Data

1996/2007

Importo

€ 150.000.000

Progetto/h6>
RPBW – Arch. Renzo Piano con arch. Giorgio Grandi, arch. Domenico Magnano, arch. Michael Palmore