MUSE – Museo delle scienze, Trento (Italia)

Il Museo delle Scienze di Trento, meglio conosciuto come MUSE, sorge all’interno dell’area ex-Michelin, che rappresenta un vero e proprio pezzo di città trasformato attraverso un significativo intervento di riqualificazione urbana. Fondato nel 1922, con la denominazione di Museo Civico di Storia Naturale, il MUSE documenta pressoché ogni aspetto dell’ambiente naturalistico trentino: Mineralogia, Petrografia, Paletnologia, Zoologia locale, Ornitologia, Entomologia, Botanica, Erpetologia, Ittiologia.
L’edificio, dal profilo che ricorda le vette delle montagne circostanti, è costituito da spazi e volumi in successione, per un totale di quattro piani fuori terra e due interrati, lungo i quali si articolano i percorsi di visita, che vanno dall’alto verso il basso. Si tratta di una struttura di tipo avveniristico, dotata di un sistema di impianti automatizzati che sfruttano energia solare e geotermica per mezzo di celle fotovoltaiche, pannelli solari e sonde a scambio termico.

Serbatoi per il recupero dell’acqua piovana, pannelli radianti a pavimento e lucernari comandati da un sistema di domotica garantiscono risparmio d’acqua, contenimento energetico, ventilazione e illuminazione naturali.
Per la sua realizzazione sono stati scelti materiali di provenienza locale (come la pietra Verdello) e altri altamente rinnovabili, come il bambù che è stato utilizzato per i pavimenti delle zone espositive o il legno impiegato per le parti strutturali. Il progetto è stato predisposto per il conseguimento della certificazione LEED, livello Gold, in collaborazione con il Distretto Tecnologico Trentino

Committente

Iniziative Urbane S.p.A.

Data

2008 -2013

Importo:

€ 60.000.000

Progetto

RPBW – Arch. Renzo Piano

Consulenti

Comitgeo per la geologia, A.I.A. Engineering per la viabilità, Manens Intertecnica S.r.l. per gli impianti, Ingegneri Consulenti Associati per l’idraulica