Nuova sede di Alce Nero a San Lazzaro di Savena, Bologna (ITALIA)

Alce Nero nasce dall’incontro tra il Consorzio Nazionale Apicoltori e la Cooperativa Alce Nero, fin dagli anni ’70 operativi nell’Appennino tra Emilia Romagna e Marche. Partendo dalle api, come simbolo di una natura che si rigenera, questa ditta ha deciso di controllare la filiera dei prodotti alimentari scegliendo i luoghi di produzione, di trasformazione e componenti per giungere al biologico autentico. Alce Nero opera su 6.000 ettari, in ambito biologicamente controllato, condotti da oltre 1000 agricoltori, apicoltori e trasformatori biologici italiani, impegnati nell’agroalimentare di qualità, ai quali si sono aggiunti 14.000 piccoli agricoltori latino americani.

La nuova sede di Alce Nero, a San Lazzaro di Savena (Bologna), è composto da tre edifici a pianta circolare con uffici, spazi espositivi e ristorante.

Il corpo principale di 3 piani con diametro di 30 metri è destinato a centro direzionale e sulla copertura saranno localizzati i pannelli fotovoltaici. Il corpo circolare a 2 piani, che ospita il ristorante, ha diametro di 25 m, la sua copertura è utilizzata come terrazza del ristorante. Il centro espositivo, il più piccolo, ha un diametro di 14 m.

La struttura è mista: le pareti perimetrali e i solai sono in legno X-LAM con il nucleo centrale sismo resistente in calcestruzzo, le colonne sono realizzate in acciaio.

Committente

Alce Nero S.p.A.

Data

2017 – In corso

Importo

n. d.

Progetto

TAMassociati