“Rose Island Resort” a Sacca Sessola, Venezia (Italia)

L’Isola delle Rose, chiamata comunemente Sacca Sessola, appartiene all’arcipelago centrale della Laguna di Venezia e copre una superficie di 16 ettari. Si tratta di un’isola artificiale (sacca) realizzata a sud della Giudecca nel 1870 con materiale di riporto. Fu destinata prima a depositi, orti e giardini, per diventare poi il Centro di Pneumologia di Venezia. Nel 2000 fu oggetto di un primo intervento di trasformazione e restauro.

Un pregiato intervento di recupero, progettato da “Matteo Thun & Partners” per la catena americana “JW Marriott”, trasformerà l’isola in un lussuoso “Resort” con 206 camere, suite e centro congressi con spazi e sale di varie dimensioni e funzionalità.
Immerso in giardini e uliveti di grande valore ambientale, il complesso sarà dotato di centro benessere, Spa e piscine outdoor, indoor e pensili, diversi ristoranti e bar, darsena, “marina house” e un eliporto.

E’ prevista inoltre la costruzione di un nuovo canale nella parte occidentale dell’isola, la sistemazione delle aree verdi e la ristrutturazione di una piccola chiesa.

La struttura ricettiva è costituita da più fabbricati tra loro interdipendenti con una superficie di 32.000 mq. tra nuova edificazione e ristrutturazione.
L’intervento riguarda due macro aree, con caratteristiche architettoniche diverse tra loro: a est gli edifici ristrutturati nel 2000, dove è prevista la sistemazione degli spazi interni mantenendo la struttura esistente, a ovest sono invece presenti fabbricati molto eterogenei che richiedono interventi di consolidamento e opere strutturali più importanti.

Committente

La Sessola S.r.l.

Data

2011 – 2015

Importo:

€ 60.000.000

Progetto

Arch. Matteo Thun and Partner S.r.l.; Buro Happold Ltd.