Scuola e ricerca

Campus Leonardo del Politecnico di Milano

Milano | Italia

PROJECT DETAILS

Città
Milano
Paese
Italia
Cliente
Politecnico di Milano
Progetto architettonico
RPBW Renzo Piano Building Workshop con Ottavio Di Blasi & Partners
Periodo
2017 – 2018
Servizi forniti
Progettazione strutture
Settore
Scuola e ricerca
Dimensioni
Superficie totale: 4.200 mq
Tecnica costruttiva
legno, acciaio, calcestruzzo armato

Un intervento di ricucitura

La storia del nuovo Campus ha origine da un’idea del senatore ed ex alunno Renzo Piano, che ha definito le linee guida iniziali del progetto. La ricucitura degli spazi urbani ha animato il progetto fondato sul rispetto per il patrimonio storico del sito, ma anche improntato a una visione moderna dell’ambiente universitario. Il campus è stato ridisegnato attraverso il restauro dei due edifici storici progettati da Gio Ponti, Trifoglio e Nave e la costruzione di tre nuovi volumi, che, come un tessuto architettonico diffuso, valorizzano i fabbricati storici e creano una permeabilità tra città e università, rigenerando così l’intero quartiere di Città Studi.

Il progetto di riqualificazione del Campus di Architettura del Politecnico di Milano vede ora tre nuovi edifici dedicati alla didattica, integrati con gli edifici storici, Trifoglio e Nave progettati negli anni ‘50 da Giordano Forti, Giò Ponti e Piero Portaluppi e l’intervento di Viganò degli anni ’70. La struttura è mista in acciaio e legno, colonne e travi sono in acciaio con solai in legno X-Lam.

Restauro e ampliamento Campus Leonardo Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano
Render cortile e aree verdi Campus Leonardo facoltà architettura Politecnico di Milano
Vista dall'alto di cortile ed aree verdi del Campus Leonardo Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano
Dettaglio facciata ed aree verdi nuovo Campus Leonardo facoltà di Architettura Politecnico di Milano
Aree comuni Nuovo Campus Leonardo facoltà di Architettura Politecnico di Milano

Un campus verde e tecnologico, aperto alla città

Il nuovo Campus di Architettura del Politecnico di Milano, progettato da Ottavio Di Blasi a partire da un’idea di Renzo Piano, nasce dalla riorganizzazione degli spazi del complesso di via Bonardi, che è stato trasformato in un moderno campus urbano.

Il Campus di Architettura si era formato nel dopoguerra dopo l’intervento di Giò Ponti per rispondere a esigenze di spazio che ogni anno aumentavano. Prima dell’intervento si configurava come un assortimento di fabbricati eterogenei. La ricucitura è partita dalla demolizione delle strutture secondarie che impedivano la fruizione degli edifici di Ponti, Forti e Portaluppi, seguita dalla realizzazione di nuovi volumi, un edificio multipiano per le aule didattiche e tre edifici bassi per laboratori, spazi comuni e servizi.

I nuovi edifici racchiudono una superficie totale di 4.200 mq e contengono aule per 800 studenti. Le facciate sono disegnate con ampie vetrate, in modo da inondare di luce gli ambienti interni, e le terrazze in cima ai due edifici bassi possono ospitare attività all’aperto ed eventi. Il piano ribassato è il nuovo piano di distribuzione, un parterre continuo e vivo, fruibile da ogni edificio. È un sistema di percorsi pedonali e aree verdi, in cui sono stati piantati 130 alberi, aperto verso la città, che collega il campus al parco di piazza Leonardo da Vinci e al giardino della piscina Guido Romano.

Il verde abbonda nel nuovo Campus Leonardo facoltà di Architettura del Politecnico di Milano

Un sistema modulare in acciaio e legno

Le nuove architetture sono tutte realizzate con tecnologia a secco e sono caratterizzate da ampie vetrate affacciate sul verde. I nuovi edifici condividono lo stesso sistema costruttivo, una serie di portali in acciaio costituiti da colonne a sezione circolare e da travi principali di 12 metri di luce su cui poggia un solaio in legno tipo X-Lam di 24 cm di spessore.

Le facciate sono una curtain wall continua di specchiature fisse, in cui si integra il sistema degli ingressi. Le coperture praticabili sono finite con una pavimentazione flottante in UHPC.

Tutti gli elementi costruttivi sono a vista. Si tratta di una scelta didattica che permette ai fruitori, gli studenti di architettura, di guardare e toccare con mano la tecnologia a secco.

Cantiere nuovo campus Leonardo facoltà di Architettura Politeccnico di Milano
cantire Campus Leonardo della facolta di architettura politecnico di Milano realizzato con sistema modulare di legno e acciaio
Dettaglio sistema modulare in legno e acciaio impiegato nella realizzazione del Nuovo Campus Leonardo Politecnico di Milano
Vista dall'alto del cantiere per il nuovo Campus Leonardo Politecnico di Milano
“un campus urbano aperto, internazionale e portatore di avanguardia”
Ottavio Di Blasi

Progetti relazionati

Milan Ingegneria SpA

info@buromilan.com
stampa@buromilan.com
C.F. / P.I. 08122220968
C.D. M5UXCR1

Milano

Via Thaon di Revel, 21
20159 Milano — Italia
T +39 0236798890

Venezia

Santa Croce 458/A
30135 Venezia — Italia
T +39 041 5200158